Campus Estivi

Volantino edizione 2018:32104995_215351235727361_5811038309937315840_n

AFFRETTATEVI! I POSTI SONO LIMITATI!

Dal sito del Dipartimento di Protezione Civile:

<<I campi scuola “Anch’io sono la Protezione Civile” hanno l’obiettivo di rendere i ragazzi consapevoli del ruolo attivo che ognuno può svolgere, a partire dai piccoli gesti di ogni giorno, per la tutela dell’ambiente, del territorio e della collettività. Sono organizzati dal Dipartimento della Protezione Civile, a partire dal 2007, in collaborazione con le Regioni e le organizzazioni nazionali e locali di volontariato.

Tra gli obiettivi formativi del progetto: incentivare la tutela del patrimonio boschivo e naturalistico; contribuire alla prevenzione dei rischi; favorire la conoscenza dei compiti del Servizio Nazionale; sensibilizzare sul tema dei piani di emergenza così da facilitare anche il percorso di responsabilizzazione delle amministrazioni locali.

Divertimento e formazione sono le parole d’ordine dei campi scuola che offrono ai ragazzi tante attività ludiche e un fitto programma didattico dedicato alla conoscenza del Sistema di protezione civile e, in particolare, dei piani comunali di emergenza e del territorio. >>

Cosa organizza il Servizio Volontariato Giovanile?

Nello specifico il nostro campo scuola accoglie venti giovani dai 12 ai 14 anni che sono ospitati all’interno della nostra struttura sia di giorno, provvedendo ai loro bisogni quotidiani, che di notte. E’ un’esperienza a 360 gradi che porterà ragazzi ad affrontare lezioni teoriche e pratiche affinché si interfaccino al mondo della Protezione Civile e del Volontariato, apprendendo le modalità di azione in caso di emergenza.

I ragazzi svolgono lezioni teoriche e visite presso i Vigili del Fuoco, la Polizia Municipale, il 118 e i Carabinieri durante la mattina per poi dedicarsi, nel pomeriggio, alla pratica, ai giochi di società organizzati stesso dal Dipartimento e ad alcuni tornei sportivi che si tengono all’interno della struttura.

E’ un’esperienza che consigliamo a tutti i ragazzi per arricchire il loro bagaglio culturale, per avere più sicurezza in se stessi, per imparare a lavorare in squadra e soprattutto per riuscire a legare con i coetanei lontani dai social network e smartphone, costantemente immersi nella natura.

La testimonianza

“Questa esperienza ci ha regalato molte emozioni, ci ha insegnato cos’è la maturità, come ci si deve comportare in alcune situazioni, cos’è la protezione civile, cos’è il volontariato e come affrontare alcune catastrofi. In questa settimana ci siamo allenati duramente costruendo anche nuovi legami, imparando ad essere una squadra ed aiutandoci reciprocamente. Alcuni di noi pensavano di non potercela fare, ma come una grande famiglia siamo avanzati assieme raggiungendo l’obiettivo che inizialmente poteva sembrare irraggiungibile. Durante questa settimana abbiamo imparato a spegnere un incendio con estintore e manichette, abbiamo imparato a salire una scala seguendo una particolare tecnica, abbiamo imparato a soccorrere un ferito sotto le macerie, ad arrampicarci su una parete, a scalare tre montagne consecutive facendo piccole soste e imparando la tecnica della sopravvivenza bevendo la minima quantità di acqua. Con amore vi salutiamo e auguriamo a tutti di poter avere un’esperienza come la nostra perché questo campo merita, ma ci vuole coraggio ad essere uno di loro!” – Alice